BANCA POPOLARE DI BARI usa cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per offrirti la migliore esperienza di navigazione sul sito.
Clicca sul tasto ACCETTO per consentire l'utilizzo dei cookies. Scopri di più.

BPBroker usa cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per offrirti la migliore esperienza di navigazione sul sito.
Clicca sul tasto ACCETTO per consentire l'utilizzo dei cookies. Scopri di più.

X

Banca Popolare di Bari

Il sito di Internet Banking è momentaneamente fuori servizio. Vi preghiamo di riprovare più tardi.

X

Gruppo Banca Popolare di Bari

Gentili Clienti,
le richieste di accesso a nuovi finanziamenti fino a 25 mila euro garantiti al 100% dal Fondo centrale di garanzia, previsti dal Decreto-legge n. 23 dell'8 aprile 2020, hanno superato il plafond messo a disposizione dalla Banca. Pertanto, al momento, non possiamo accogliere ulteriori domande. In attesa di valutare una possibile riapertura dei termini, per qualsiasi esigenza potete contattare la Vs. filiale di riferimento o il numero verde 800 005 444
Le istanze pervenute sono ga' in corso di disamina, al fine di assicurare un riscontro nel minor tempo possibile.

Torna indietro

Nuovi Finanziamenti

Covid-19-Aziende
BPB_Banner_FINANZIAMENTI IMPRESE
icrona-contanti

Nuovi finanziamenti di importo sino a 30.000€

In linea con le disposizioni normative previste dal Decreto Legge 8 Aprile 2020 n. 23, come convertito con modificazioni nella Legge 5 giugno 2020 n.40, la Banca Popolare di Bari offre la possibilità alle micro, piccole e medie imprese, lavoratori autonomi e professionisti di beneficiare di nuovi finanziamenti sino a 30.000€ con copertura al 100% da parte del Fondo centrale di garanzia, con le seguenti caratteristiche:

- durata fino a massimo 120 mesi, con inizio del rimborso del capitale non prima di 24 mesi dall’erogazione;

- importo non superiore al:

  • doppio della spesa salariale annua del beneficiario per il 2019 o per l’ultimo anno disponibile;
  • 25% del fatturato totale del beneficiario nel 2019, come risultante da ultimo bilancio o da dichiarazione fiscale presentati alla data di presentazione della domanda ovvero da autocertificazione riportate nell’ “Allegato 4 – bis” – Modulo per la richiesta di garanzia su finanziamenti di importo fino a 30.000 euro ai sensi della lettera m), comma 1 dell’art. 13 del D.L. 8 aprile 2020, n. 23 convertito nelle Legge 5 giugno 2020 n.40;

 

Il rilascio della Garanzia del Fondo Centrale è automatico e gratuito, senza alcuna valutazione da parte del Fondo.

 

Resta ferma l’autonoma discrezionalità decisionale della Banca in merito alla concessione del Finanziamento e la verifica del possesso dei requisiti previsti dalla normativa.

 

Il finanziamento –ove erogato- non può essere utilizzato per compensare alcun prestito preesistente, sia nella forma di scoperto di conto sia in altra forma di prestito (cfr. Lettera Circolare Abi UCR/000791 del 24/04/2020)

 

Si specifica che l’erogazione dei prodotti è prevista fino ad esaurimento del limite di un plafond che la Banca ha destinato alle iniziative in esame.

icrona-interrogativo

A chi si rivolge

Micro, piccole e medie imprese, persone fisiche esercenti attività di impresa, arti e professioni la cui attività d’impresa è stata danneggiata dall’emergenza COVID-19 come da dichiarazione autocertificata attraverso lo specifico modello (Allegato 4 - Bis)

Si informa che, in applicazione di quanto disposto dall’articolo 78, comma 2-quinquies, del Decreto-Legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito con modificazioni dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, Mediocredito Centrale ha comunicato l’estensione, a partire dal 20 luglio 2020, senza alcuna limitazione, dell’intervento del Fondo ai soggetti beneficiari che svolgono una delle attività economiche rientranti nella sezione "A – Agricoltura, silvicoltura e pesca".

icona-porta-ingresso

Come fare per accedere al sostegno

Nuovi Finanziamenti di importo massimo pari a € 30.000,00

 

Le aziende che intendono accedere alla misura devono compilare il form dedicato all’iniziativa, raggiungibile al seguente link , solo in orario di apertura Filiali. (dalle 8,20 alle 13,20) Dopo aver indicato i propri dati anagrafici (nome, cognome), i recapiti telefonici, la ragione sociale e la partita IVA, l’indirizzo email e importo, la durata e il periodo di preammortamento, ed aver selezionato la propria filiale di competenza, dovranno allegare i seguenti documenti:

  1. Modulo di richiesta del finanziamento (Richiesta finanziamento art 13 comma 1 lettera m);

  2. Modulo di richiesta della copertura del fondo di garanzia, “Allegato 4-bis” (disponibile anche sul sito (https://www.fondidigaranzia.it/);

  3. Documento di riconoscimento del legale rappresentante o del soggetto beneficiario in corso di validità;

  4. Ultimo bilancio d'esercizio depositato ovvero Ultimo modello Unico ovvero, per le imprese costituite dopo il 01/01/2019, copia sottoscritta della situazione economica / patrimoniale dell'impresa al 31/12/2019 attraverso autocertificazione (dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà per l'attestazione della veridicità dei dati alle scritture contabili dell'impresa).

     

     

L’inoltro della domanda tramite il form sopra indicato avvia il processo di gestione della richiesta.

 

Ricevuta conferma dell’ammissibilità alla Garanzia e a seguito della delibera positiva del finanziamento, la firma del contratto avverrà a distanza, mediante semplice scambio di mail, senza la necessità di recarsi fisicamente in Filiale. 

 

Pertanto, una volta ricevuta dalla Banca la documentazione contrattuale, sarà sufficiente, sempre tramite email, manifestare il consenso alla conclusione del contratto, allegando copia del documento di riconoscimento in corso di validità.

 

La consegna della copia cartacea del contratto avverrà, a cura della Filiale di riferimento, alla prima occasione utile successiva al termine della situazione di emergenza.

 

Adeguamento Finanziamento già oggetto di richiesta precedente alle nuove condizioni previste dall’art. 13, comma1, lettera m-bis

 

Le aziende che intendono accedere alla misura devono aver già richiesto in precedenza il finanziamento di importo massimo pari a € 25.0000 e devono compilare il form dedicato all’iniziativa, raggiungibile al seguente link, solo in orario di apertura Filiali. (dalle 8,20 alle 13,20). Dopo aver indicato i propri dati anagrafici (nome, cognome), i recapiti telefonici, la ragione sociale e la partita IVA, l’indirizzo email, l’importo (max €30.000), la durata (max 120 mesi) ed aver selezionato la propria filiale di competenza, dovranno selezionare la richiesta di adeguamento prescelta:

  • Allungamento della  durata (max 120 mesi);
  • Incremento dell’Importo (max € 30.000);
  • Incremento dell’Importo e della durata (max €30.000,00 e max 120 mesi)

 

Selezionando la richiesta di adeguamento prescelta, verrà generato il relativo modulo di richiesta, che dovrà essere allegato unitamente al documento di riconoscimento del legale rappresentante o del soggetto beneficiario in corso di validità.

 

icona-modulistica

Modulistica

Nuovi Finanziamenti di importo massimo pari a € 30.000,00

 

1. Modulo richiesta finanziamento misura art 13 comma 1 lettera m;

 

2. Modulo di richiesta della copertura del fondo di garanzia, “Allegato 4-bis”;

 

Adeguamento Finanziamento già oggetto di richiesta precedente alle nuove condizioni € 30.000

 

Modulo richiesta di adeguamento del finanziamento misura art 13 comma 1 lettera m-bis

 

icona-informazioni

Fogli informativi

Per ogni altra informazione si rimanda al Foglio Informativo "Finanziamento Fondo Garanzia PMI L. n. 662/96"

icona-faq

Faq

https://www.fondidigaranzia.it/

http://www.mef.gov.it/covid-19/faq.html