BANCA POPOLARE DI BARI usa cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per offrirti la migliore esperienza di navigazione sul sito.
Clicca sul tasto ACCETTO per consentire l'utilizzo dei cookies. Scopri di più.

BPBroker usa cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per offrirti la migliore esperienza di navigazione sul sito.
Clicca sul tasto ACCETTO per consentire l'utilizzo dei cookies. Scopri di più.

X

Banca Popolare di Bari

Il sito di Internet Banking è momentaneamente fuori servizio. Vi preghiamo di riprovare più tardi.

X

Gruppo Banca Popolare di Bari

Il sito è momentaneamente fuori servizio. Vi preghiamo di riprovare più tardi.

Torna indietro

Nuovi Finanziamenti con copertura del Fondo Centrale di Garanzia al 90%

Covid-19-Aziende
file
icrona-contanti

Finanziamento chirografario ext art. 13 comma 1 lettera c) di durata fino a 72 mesi, con copertura del Fondo Centrale di Garanzia al 90%

In linea con le disposizioni normative previste dal Decreto Legge 8 Aprile 2020 n. 23 convertito - con modificazioni - nella Legge del 5 giugno 2020, n.40, la Banca Popolare di Bari, al fine di sostenere le aziende danneggiate dall’Emergenza Covid-19, offre la possibilità alla propria clientela di beneficiare di nuovi finanziamenti chirografari con garanzia pubblica diretta (Fondo centrale di Garanzia) del 90%, di una durata fino a 72 mesi (comprensivo di eventuale periodo di preammortamento, per massimo 24 mesi), con finalità liquidità o investimento ed importo non superiore a uno dei seguenti parametri:

 

  • doppio della spesa salariale annua (inclusi oneri sociali e costo del personale che lavora nel sito dell'impresa ma che figura formalmente nel libro paga dei subcontraenti) per il 2019 o per l'ultimo anno disponibile;[1]
  • 25% del fatturato totale nel 2019;[2]
  • fabbisogno per costi del capitale di esercizio e per costi di investimento nei successivi 18 mesi, nel caso di piccole e medie imprese, e nei successivi 12 mesi, nel caso di imprese con numero di dipendenti inferiori a 500. In questo caso è necessario presentare una apposita autocertificazione (resa ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 28/12/2000 n. 445) che attesti detto fabbisogno;
  • Per le imprese caratterizzate da cicli produttivi ultrannuali, detti parametri sono integrati con quanto previsto al punto 3-bis) dell’art. 13 co. 1 lett. c) del DL 08/04/2020 n.23 (cd. DL Liquidità), come convertito, con modificazioni, dalla Legge 05/06/2020 n.40, ovvero con i ricavi delle vendite e delle prestazioni sommati alle variazioni delle rimanenze di prodotti in corso di lavorazione, semi lavorati e finiti per l’anno 2019;
  •  

     

    [1] Nel caso di imprese costituite a partire dal 1° gennaio 2019, l’importo massimo del finanziamento non può superare i costi salariali annui previsti per i primi 2 anni di attività;

    [2] Qualora non fosse ancora depositato il Bilancio 2019, si può fare riferimento al dato del bilancio approvato ma non ancora depositato (mediante presentazione del verbale di approvazione). Qualora anche quest’ultimo non fosse disponibile, si può fare riferimento ad un bilancio redatto in corso di approvazione (con timbro e firma dell’azienda). Nei casi di Società di Persona, qualora la dichiarazione dei Redditi 2020 (periodo d’imposta 2019) non sia stata ancora trasmessa all’Agenzia delle entrate, la stessa potrà essere utilizzata purché ci sia un impegno alla trasmissione da parte del soggetto a cui è stato conferito l’incarico per la predisposizione della dichiarazione; qualora anche quest’ultimo documento non fosse ancora disponibile si potrà fare riferimento ad un prospetto contabile messo a disposizione dall’impresa (con timbro e firma dell’azienda).

    icrona-interrogativo

    A chi si rivolge

    L’iniziativa è riservata alle Imprese aventi i requisiti di ammissibilità al Fondo centrale di garanzia come specificati nelle Disposizioni Operativa del Fondo (cfr. https://www.fondidigaranzia.it/normativa-e-modulistica/modalita-operative/), anche alla luce delle novità introdotte con l’articolo 13 comma 1 lettera c (es. Imprese con numero di dipendenti non superiore a 499, indipendentemente dal livello di fatturato e attivi di bilancio; Imprese anche con esposizioni classificate come “inadempienze probabili” o “scadute o sconfinanti deteriorate”, purché la predetta classificazione non sia precedente alla data del 31 gennaio 2020).

     

    Si informa che, in applicazione di quanto disposto dall’articolo 78, comma 2-quinquies, del Decreto-Legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito con modificazioni dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, Mediocredito Centrale ha comunicato l’estensione, a partire dal 20 luglio 2020, senza alcuna limitazione, dell’intervento del Fondo ai soggetti beneficiari che svolgono una delle attività economiche rientranti nella sezione "A – Agricoltura, silvicoltura e pesca".

    icona-porta-ingresso

    Come fare per accedere al sostegno

    Le aziende che intendono accedere alla misura devono presentare alla banca una specifica comunicazione, da inoltrare tramite mail al Gestore, Consulente o alla Filiale di riferimento (clicca qui per l'elenco delle filiali), tramite Posta Elettronica Certificata o posta elettronica ordinaria, corredata da:

     

    1.    Modulo di Richiesta di finanziamento misura art 13 comma 1 lettera c;

    2.    Documento di riconoscimento del legale rappresentante o del soggetto beneficiario in corso di validità;

    3.    Ultimi 2 modelli Unico;

    4.    Ultimi 2 bilanci esercizio.

     

    Ricevuta conferma dell’ammissibilità alla Garanzia Pubblica dopo istruttoria da parte del Fondo e a seguito di delibera positiva del Finanziamento da parte della Banca, la firma del contratto avverrà a distanza, mediante semplice scambio di mail, senza la necessità di recarsi fisicamente in Filiale.

     

    Pertanto, una volta ricevuta dalla Banca la documentazione contrattuale, sarà sufficiente, sempre tramite email, manifestare il consenso alla conclusione del contratto, allegando copia del documento di riconoscimento in corso di validità del legale rappresentante.

     

    La consegna della copia cartacea del contratto avverrà, a cura della Filiale di riferimento, alla prima occasione utile successiva al termine della situazione di emergenza.

    icona-modulistica

    Modulistica

    Modulo richiesta finanziamento misura art 13 comma 1 lettera c

    Modulo di richiesta del finanziamento “SMEI”

     

    L’erogazione del finanziamento assistito dalla garanzia del Fondo è subordinata alla verifica formale del possesso dei requisiti previsti dalla normativa e all’acquisizione della conferma della ammissibilità alla garanzia da parte del Fondo stesso.

     

    Resta ferma l’autonoma discrezionalità decisionale della Banca in merito alla concessione del finanziamento.

     

    L’erogazione dei finanziamenti è prevista fino ad esaurimento del limite di un plafond che la Banca ha destinato all’ iniziativa.

     

    icona-informazioni

    Fogli Informativi

    Per ogni altra informazione si rimanda al Foglio Informativo "Finanziamento Fondo Garanzia PMI L. n. 662/96"